01 ottobre 2014

VELLUTATA di ZUCCA e PATATE con QUENELLE DI RICOTTA GRATINATE ... MILANO ARRIVOOOO!






Non so voi, ma io faccio una fatica immensa ad abituarmi all’autunno, alle giornate che si accorciano, alla nebbiolina la mattina, al grigio, alle maglie e giacche, ché fa freddino…

Ho ancora voglia di sole, di cielo azzurro, di giornate lunghe e luce, del potersi vestire con due cose...

…poi mi passa, poco per volta mi abituo ed apprezzo anche la stagione fredda in arrivo. 

La prima zucca della stagione l’ho presa che faceva ancora caldo, in una fattoria biologica, dove polpettina ha fatto anche i centri estivi.

Mi sono davvero scatenata, e in un paio di giorni l’ho finita, utilizzandola in diverse ricette.
Quindi siate pronti alla saga della zucca nei prossimi post! 
Poi non dite che non vi avevo avvertiti ;-).


Quest’ultima settimana è stata intensa e piena di emozioni.

Una delle mie cugine americane è venuta a trovarci, non la vedevo da quando io sono stata ospite da loro, circa 25 anni fa…

Non mettetevi a fare i conti sulla mia età, ché non è carino. 
Poi detto tra di noi cosa importa? Tanto non li dimostro ^_^ …

E’ bello sapere di avere un’altra famiglia in un altro continente, a S. Francisco, e dei legami che, nonostante la distanza ed il tempo che passa, rimangono. 


Ora vi lascio e finisco di preparare il trolley. Domani si parte, destinazione Milano.

Domani sera, presso l’Hotel Enterprise di Corso Sempione, si terrà il gran finale, la serata di premiazione de “La Cucina Italiana nel Mondo verso l’EXPO 2015” contest promosso da Le Bloggalline  in collaborazione con Informacibo, il patrocinio di Expo Milano ed in collaborazione con il Consorzio del Prosciutto di Parma, Consorzio del Parmigiano Reggiano e Amarena Fabbri.  







Io vi saluto, quando torno vi racconto tutto!  ^_^




26 settembre 2014

HAMBURGER di POLLO con ANANAS GRIGLIATO e PANINI HOME MADE ... e BLOGGALLINE ALLA FESTA DELLA VENDEMMIA








Avete presente quando vi capita di mangiare fuori qualcosa di buono, che vi stuzzica il palato, e il desiderio di riprovare a farlo a casa vi assale?

Ecco.

A me capita spesso.

Questo forse non è un piatto così strano e particolare, in fondo è un hamburger...

Ma mi è piaciuto così tanto che ho voluto provare a farlo praticamente subito, appena tornati da Londra.

Potete servirlo a mò di hamburger con tutti gli ingredienti stratificati, ma vi servirà un ananas più piccolino, diversamente le fette deborderanno dal panino…

Io ho preferito lasciarlo destrutturato, esattamente come l’ho mangiato a Londra.

Poi volete mettere la soddisfazione di farsi anche i panini?

Si ok, si lavora un pochino, ma vedere tutta la famiglia concorde sulla bontà, che ripulisce allegramente il piatto, ripaga del tempo impiegato a prepararlo!

Alla fine del post, un piccolo reportage fotografico del mini-raduno de Le Bloggalline alla Festa della Vendemmia 2014, presso le Tenute Tomasella in quel di Portobuffolé.

Vi saluto, buon fine settimana gente!! ^_^


24 settembre 2014

#SOLOCOSEBUONE ... UNA GIORNATA CON FATTORIA SCALDASOLE





Rieccomi.

Torno da un fine settimana intenso, interessante e divertente.
 
Oggi vi parlo solo della giornata di venerdì 19 Settembre, trascorsa all'insegna del biologico e del rispetto dell'ambiente.
Io e la mia ‘sociaLara, ci siamo alzate di buon'ora (diciamo che abbiamo ammirato l'alba ^_^) per raggiungere Milano, unirci ad un gruppo di blogger, e partire tutte insieme alla volta di Monguzzo, dove siamo state ospiti del modernissimo stabilimento della Fattoria Scaldasole.

Confesso che questa esperienza per me, consumatrice già da diverso tempo dei loro prodotti, è stata una piacevolissima conferma.

Fattoria Scaldasole, presente da 30 anni sul mercato, è un'azienda bio che nasce da una scelta di vita di Marco e Simona Roveda che, nel 1981, lasciano Milano per trasferirsi in una bellissima azienda agricola sulle colline della Brianza.

Da qui la coltivazione con il sistema biodinamico, le mucche nutrite con foraggi naturali ed un latte di elevata qualità, che dopo pochi anni decidono di trasformare in yogurt.

Nel 1987 nasce lo stabilimento di Monguzzo, visitando il quale si capisce bene che la scelta biologica e biodinamica dell’azienda sono strettamente legate all’attenzione ed al rispetto per l’ambiente.