mercoledì 23 aprile 2014

PULIZIE DI PRIMAVERA..... e INSALATINA ‘FASHION’ con FRAGOLE, CIPOLLOTTO e PARMIGIANO REGGIANO

Beh?

Quanto avete mangiato durante le vacanze di Pasqua??

Io a dire il vero non tantissimo...

In ogni caso, eccessi pasquali o no, la stagione lo richiede.

Cosa?
Ma le pulizie di primavera!

Le facciamo per l’armadio, volete non farle per il vostro organismo?

Ogni verdura ha la sua stagione, e non a caso.

Le stagioni di mezzo sono importantissime per prepararsi ad affrontare al meglio estate ed inverno.

In primavera è importante smaltire il grasso accumulato durante l’inverno, e fare quindi una buona pulizia anche nel nostro copro, ossigenando l’organismo ed arrivando magari un pochino più leggeri all’estate, pronti ad affrontare la calura.

Non è un caso che in questo periodo dell’anno siano presenti così tante erbe spontanee ed insalatine dalle proprietà depurative.

Lo sapevate ad esempio che la rucola grazie alla presenza di vitamina C aiuta a guarire da raffreddori e tosse tipici di questa stagione? 
E’ inoltre un valido integratore, molto utile a rinforzare il sistema immunitario, rendendo l’organismo più resistente alle allergie di stagione.

I cipollotti sono ricchi di sodio, potassio, calcio e fosforo, ed hanno proprietà diuretiche ed antibatteriche.

Le fragole poi sono un’ottima fonte di potassio e fibra e, grazie alla loro ricchezza di vitamina C e flavonoidi hanno un’elevata azione antiossidante ed anti-infiammatoria.

E’ stato inoltre dimostrato che il mix di sostanze presenti nelle fragole, agiscono positivamente alla riduzione delle ulcere gastriche ed alla protezione della pelle dai raggi UV-A. 
Sembra inoltre che abbiano un ruolo attivo nella diminuzione del colesterolo totale e soprattutto del colesterolo cattivo. (dal Corriere della Sera - Salute)

Il gomasio aiuta a ridurre il consumo di sale ed è ottimo come condimento, io lo utilizzo molto. 
Lo trovate nei supermercati biologici già pronto, ma potete anche prepararvelo a casa, la ricetta la trovate qui .

In alternativa potete anche condirla semplicemente con sale, pepe ed unire dei semi di sesamo bianchi e neri tostati leggermente.

Non vi sto a tediare con le proprietà dei semi di sesamo, ok?

AHAHAHAHAHAHAH…^_^ ...sappiate solo che ne hanno un sacco

Perché ‘fashion’ vi chiederete

Per prima cosa, per avere un nome corto da mettere sulle foto...eh eh eh...poi perché la trovo così bellina e colorata questa insalata, che mi è venuto spontaneo chiamarla così... ^_^

Provate a servirla anche in monoporzione come apripasto, è perfetta!

Buona giornata!!









martedì 15 aprile 2014

HIP HIP HOO RAY.... LEMON AND GINGER BUNDT CAKE – CIAMBELLONE LIMONE E ZENZERO


Ancora un dolce.

Cosa volete che vi dica?

La passione per la pasticceria mi ha totalmente presa in questo periodo…non che sia il periodo migliore dell’anno per farsi prendere da certe passioni, ché poi bisogna pure smaltirla la produzione...e la prova costume è dietro l’angolo, ma tant’è…

La ricetta base arriva da California Bakery, io l’ho liberamente modificata a mio piacimento, profumando questa ciambella con il limone e lo zenzero.

...avevo anche lo stampo nuovo nuovo della Nordic Ware da provare, quello che mi ha portato la mia amica Monica a Tuscania.

Adoro gli stampi per i dolci.
Mi devo contenere, altrimenti ne comprerei di continuo ^_^.


Ma voi vi rendete conto che è già Pasqua???


HIP HIP HOO RAY!!


Io ne ho davvero bisogno di questi giorni di vacanza.

Ho voglia di staccare un pochino dalle corse quotidiane.

Ho voglia di stare a casa con le mie bambine.

Fare qualche passeggiata tutti insieme, stare all’aria aperta, godersi il sole…sperando che ci sia.

Insomma, niente programmi.

A parte il pranzo in famiglia il giorno di Pasqua, niente programmi.

Non è bellissimo?

Svegliarsi la mattina, fare colazione e decidere ‘Cosa facciamo oggi?


Adesso scappo, buona Pasqua a tutti!






sabato 12 aprile 2014

ENJOY TODAY.... e TARTELLETTE ALL’AVENA e MANDORLE CON CREMA di MASCARPONE al CIOCCOLATO e MORE



Arrivato anche il fine settimana.

Non so voi ma io ho corso tanto.

Tra pediatra (ché la polpettina ha la tosse che non se ne vuole andare..),  riunioni e colloqui a scuola, per cui due interi pomeriggi passati in coda tra mamme accaldate e un po’ agitate…

…e per mia fortuna ho avuto solo belle notizie, ché la mia pre-adolescente è una rompi, ma è davvero bravina a scuola, bella testolina di mamma sua!  ;-)



da Pinterest


Insomma sono arrivata a fine settimana pure un po' acciaccata, quasi afona (...diciamo pure che ho una voce leggermente da trans oggi…) e raffreddata….

Ma non ci lamentiamo và!

ENJOY TODAY!

..e godiamoci questo fine settimana!



Questo dolcetto finger lo dovevo postare da qualche giorno, ma sempre per problemi di tempo (mannaggia...) ormai riesco a fare un solo post a settimana…

A dirla tutta fatico anche a fotografare le cose che cucino...a volte non ho tempo, altre onestamente non ho nemmeno voglia...

Per fortuna le giornate si stanno allungando così avrò la possibilità di fare delle foto decenti anche nel tardo pomeriggio/sera ;-)

Insomma, di corsa e quasi allo scadere del termine, un piccolo finger dolce per il contest di Paola e Monique.


Buon w.e. a tutti!






sabato 5 aprile 2014

BLOGGALLINE IN LAGUNA.....RISOTTO ALLE ORTICHE e PANCETTA

Cosa succede quando parte una piccola idea nel gruppo LE BLOGGALLINE?

Io e Lara avevamo pensato che sarebbe stato bello farci un giretto a Venezia una mattina, passando al mercato del pesce e fermarci poi a pranzo in qualche bàcaro.

Ma perché non chiedere nel gruppo se qualche altra gallinella veneta voleva unirsi a noi??

Ed ecco materializzarsi una giornata piacevolissima, trascorsa con alcune amiche già conosciute ai precedenti raduni di Milano e Tuscania, altre invece conosciute proprio in questa occasione; GennySilviaElisaMariannaSandra, CinziaLara ed io.

La cosa bella è che la sensazione è quella di sentirsi completamente a proprio agio, come se ci conoscesse già da tempo…e forse è anche un po’ vero dato che ogni giorno ci si trova, ci si saluta, si scherza, e molto altro nel gruppo facebook.

Abbiamo iniziato la mattinata con una tappa in pasticceria, da Tonolo, quella dove i miei genitori comperavano la millefoglie (quella di cui parlo qui) per poi mangiarci un ottimo fritto take away da Acqua e Mais (Campiello dei Meloni, vicino a Campo S. Polo).

Sulla strada per raggiungere il Mercato del pesce, tappa in drogheria per scorte di spezie, golden syrup, acqua di rose…

E poi il mercato del pesce e della frutta di Rialto.

Peccato non aver potuto comperare del pesce, non sarebbe sopravvissuto fino al pomeriggio purtroppo..

Ma le ortiche si! Le ortiche le ho comperate, e sono arrivate a casa anche abbastanza in forma (..e sono finite nel risotto che vi propongo oggi!)

Poi il pranzo delizioso e piacevolissimo al Ristorante dell’Hotel Savoia e Jolanda in Riva degli Schiavoni, offerto dall'amico di Marianna, lo Chef Pasticcere Molin. 

Insomma vi lascio tutte le foto della bellissima giornata, da rifare al più presto ragazze, vero?

Ci siamo troppo divertite! ^_^







venerdì 28 marzo 2014

UNA SFIDA diventa IL MIO PIATTO FORTE......LA MILLEFOGLIE


Ci ho pensato non poco alla ricetta che avrei voluto fare per la mia amica Maddalena.


Avrebbe potuto essere la pasta fresca, le lasagne ad esempio.

Ma non era qualcosa di nuovo, ce ne sono già diverse ricette di lasagne nel blog…

Avrei potuto fare qualcosa a base di pesce, sono cresciuta a Venezia, e se penso a quello che più mi piace, e che mi riesce abbastanza bene, certo non mi viene in mente la carne…ma non ero ancora convinta…

Il tiramisù, quello MIO, con i savoiardi fatti in casa….ma ho già postato anche quello...

E allora mi viene in mente LEI.

LEI, per me, è la torta del cuore, quella dei compleanni, quella che quando ero bambina la volevo per la mia festa, quella che quando la faccio finisce in un nanosecondo.

Quella che ho fatto al corso di pasticceria, con lo Chef Prof Fiorotto, meravigliosa!

La millefoglie.

Si, ma la millefoglie NON fatta con la pasta sfoglia pronta (come facevo prima…).
Naaaaaaaaaaa….

La pasta sfoglia quella buona, quella con il burro (non con quelle robe idrogenate lì…), e fatta rigorosamente a mano, solo pazienza e taaaaaanto olio di gomito.

Insomma Maddalena, ho preso due piccioni con una fava con questa torta...^_^

Nel senso che la pasta sfoglia era tra le mie sfide personali dopo il corso di pasticceria, ché una cosa è farle a scuola certe preparazioni, con lo chef a fianco che dirige e corregge, un’altra è farle a casa, da sola… 

A questo ci aggiungiamo che, per le motivazioni sopra, era assolutamente perfetta per il contest della mia amica Maddy.

Maddalena, non so se si tratta del chiulo del principiante, ma la pasta sfoglia è venuta benissimo, davvero oltre ogni mia aspettativa.

Ci ho messo due giorni per preparare tutto, e sono davvero felice di portare questa ricetta come contributo al tuo contest.


Il mio piatto forte, pensato e fatto con tutto il cuore, per te.







martedì 25 marzo 2014

PROVA E RIPROVA.....LA TORTA SACHER

C'era una volta....

Il giovane Franz Sacher lavorava alla corte del cancelliere Metternich, 
quando inventò questa torta che, in pochi anni, 
diventò molto famosa in tutta l’Austria.

L’impasto al cioccolato non era nuovo, ma lo era la glassa lucida che la ricopriva e soprattutto lo strato di confettura di albicocche al suo interno, e che ne fecero qualcosa di rivoluzionario nella pasticceria dell’epoca.

In seguito a questa vicenda, Sacher ebbe grande fortuna. 
Nel 1866 fondò un negozio di Delikatessen insieme al figlio, 
ed in seguito un albergo.

Gli anni 30 furono teatro della disputa legale.
Per ben sette anni gli eredi di Franz ed i proprietari della Pasticceria Demel, 
che vendeva la stessa torta, 
i disputarono il diritto di fregiarla con il proprio sigillo.

Vinse la causa l’Albergo Sacher, che tuttora la vende 
nell’omonima Pasticceria con il famoso bollino di cioccolato.


E finalmente eccola ‘sta benedetta Sachertorte!

Ne abbiamo dovute smaltire ben tre qui a casa con l'aiuto di parenti ed amici, prima che la glassa venisse come dicevo io...

Ma alla fine ho trovato la giusta soluzione.

Si lo so, la panna non ci andrebbe, ma che vi devo dire…a me la glassa puro cioccolato e zucchero non piace, ecco.

Poi ho notato (e saputo) che in tante pasticcerie mica usano la glassa all’acqua…macché!... fanno una semplice ganache loro e si tolgono da ogni impiccio…altro che lucida e lucida!

Insomma beccatevi la ricetta, che io devo passare ad un altro dolce con cui ho un conto in sospeso ;-)

Buona settimanaaaaaa....






martedì 18 marzo 2014

LE BLOGGALLINE alla BOSCOLO ETOILE ACADEMY




Mi è sempre difficile scrivere il post del dopo raduno.

Soprattutto iniziarlo.

Tante, troppe emozioni mi bloccano i pensieri, me li mandano in confusione….

Ma voi pensate a questo.

Un luogo incantato e ricco di storia come la Tuscia, e più precisamente Tuscania.

Una scuola di cucina all’interno di un vecchio convento, bellissima, moderna, accogliente, e ad accompagnarti nell’esperienza uno staff fantastico, gentile e disponibile.

Vivere quest’esperienza bellissima insieme alle amiche con le quali condividi le chiacchiere di ogni giorno, e soprattutto una grande passione, l’amore per la cucina.

La felicità di poter abbracciare di nuovo delle carissime amiche, e di conoscere di persona, finalmente, quelle che ancora non avevi incontrato.

A questo aggiungete un clima primaverile ed un sole stupendo, ed il fatto che molte di noi hanno portato anche la famiglia.

Cosa si può chiedere di meglio?

Io non chiedo nulla di più….

…se non….


Monica Zacchiaaaaaaaa!!!!!   Rifacciamoloooooo!!!




Ora lascio davvero la parola alle foto….





All'esterno... 


foto Vatinee Suvimol